beni comuni

Diadmingma

LO SFRUTTAMENTO DELL’ACQUA BENE COMUNE: Water Grabbing

L’acqua nel mondo: è un bene comune o una risorsa finanziaria?

Ne parleremo MARTEDI’ 27 MARZO 2018 a Montagnana, in Sala Veneziana alle ore 20.45, insieme al giornalista Emanuele Bompan, il presidente di GMA p. Vitale Vitali, con l’introduzione di Enrico Marcolin.

Viviamo in un mondo complesso: pochi di noi si rendono conto di quante risorse e violenze sono nascoste dietro oggetti e servizi che consumiamo ogni giorno.

Il giornalista ambientale Emanuele Bompan ci condurrà in un viaggio in cinque paesi (Vietnam, Colombia, Palestina,
Etiopia) con un’inchiesta giornalistica e testo-denuncia su come le «guerre» per l’acqua stiano diventando
una causa frequente di conflitti, instabilità sociale e migrazioni.

Il fenomeno globale dell’accaparramento idrico è visto nelle sue cause ed effetti in vari contesti: si dimostra come il preoccupante fenomeno del land grabbing, come fu definito qualche anno fa, si sia ormai esteso, anche se in forme diverse, alla risorsa acqua. Il land grabbing ha visto sinora coinvolti più di 30 milioni di ettari di terreni, in particolare nell’Africa subsahariana, accaparrati da imprese private, specialmente di Cina ed Emirati Arabi Uniti, allo scopo di soddisfare il fabbisogno alimentare interno e per una maggiore disponibilità di prodotti derivati da biomassa forestale o agricola, come i biocarburanti.

Emanuele Bompan e Marirosa Iannelli sono autori del libro “Water Grabbing: Le nuove guerre dell’accaparramento dell’acqua“, 2018, Edizioni Emi

Altre info: www.emi.it, www.emanuelebompan.it

Diadmingma

Cineforum sui beni comuni

copertina_cineforum_agg

GMA onlus e Centro Documentazione Polesano onlus, con il finanziamento della Regione del Veneto e il patrocinio del comune di Badia Polesine, presentano un ciclo di incontri sui BENI COMUNI: pensare globalmente agire localmente, con la proiezione di 4 titoli:

  • 3/10COSE DI QUESTO MONDO  film di M. Winterbottom (Gran Bretagna 2002) – conversazione con Jean-Pierre Sourou Piessou ricercatore di mediazione interculturale
  • 10/10LA SORGENTE DELL’AMORE film di R. Mihaileanu (Belgio, Italia, Francia 2011) – conversazione con Paolo Rizzi contratto mondiale dell’Acqua
  • 17/10GOD SAVE THE GREEN documentario di M. Mellara, A. Rossi (Italia 2012) – conversazione con Giorgio Prosdocimi Gianquinto docente universitario di orticoltura
  • 24/10IL VILLAGGIO DI CARTONE film di E. Olmi (Italia 2011) – conversazione con p. Vitale Vitali presidente associazione GMA onlus


Gli incontri si terranno alle ore 21
presso la sede dell’Associazione Centro Documentazione Polesano onlus
Via San Rocco n. 32 – Badia Polesine (RO)

Per informazioni telefonare a: 339.8379831 – www.cdponlus.it e-mail: info@cdponlus.it

Diadmingma

#meetingGMA – PENSARE GLOBALMENTE AGIRE LOCALMENTE

Sabato 13 settembre e Domenica 14 settembre di solidarietà a Montagnana

La comunicazione della guerra è stato il condimento della nostra estate, con notizie che ci vedono impotenti davanti ad una serie di tragedie per nulla lontane da noi. E giorno dopo giorno, notizia dopo notizia, il rischio di perdere la speranza cresce. GMA, Gruppo Missioni Africa, che da 42 anni opera nel Corno d’Africa a fianco di coloro che lottano per una vita dignitosa dedica l’evento annuale dell’associazione di solidarietà al tema “Pensare Globalmente Agire Localmente”. Due giornate di eventi e iniziative dedicate alla solidarietà che ci aiuteranno a capire gli eventi che caratterizzano la storia dei nostri giorni e il valore delle azioni sui nostri territori.

Siamo cittadini del mondo, protagonisti a partire dai nostri territori: ecco l’importanza dell’azione glocale. Abbiamo bisogno di messaggi di speranza e storie di cambiamento, oggi più che mai. Per questo il meeting delle famiglie di GMA, che si svolgerà come da tradizione il prossimo 14 settembre con diversi eventi di apertura il 13 settembre, propone un convegno, laboratori, uno spettacolo teatrale e molto altro all’insegna della solidarietà e della responsabilità sociale: perché solidarietà e cittadinanza vanno a braccetto quando capiamo che l’attenzione verso l’altro ed il benessere della comunità partono dal territorio in cui si vive, ma si estendono oltre i confini geografici e culturali.

Saranno due giornate ricche di proposte, destinate a diversi tipo di pubblico.

Domenica 14 settembre 2014 alle ore 10,00 presso la sede dell’Istituto Sacchieri si svolgerà la Santa Messa, seguirà alle ore 11,00 il convegno con Mohamed Ba (attore e mediatore culturale), Kindi Taila (medico in ostetricia), Luis Badilla Morales (giornalista) e p. Vitale Vitali (presidente e fondatore di GMA).

Mohamed Ba sarà protagonista anche della serata di Sabato 13 settembre, con lo spettacolo “Il riscatto” in piazza Vittorio Emanuele II a Montagnana. Lo spettacolo porta lo spettatore a toccare con mano tutto quello che bisogna sapere sul fenomeno migratorio, lo invita a cogliere l’occasione che la povertà offre all’uomo per un riscatto, ripropone una rilettura delle relazioni, e dell’uomo in quanto essere sociale null’affatto impermeabile alle contaminazioni.

Mohammed Ba, attore e autore di origini senegalesi, rappresentante del nuovo panorama culturale italiano, si definisce gradevolmente “italianizzato “ pur sapendo che il tronco d’albero può stare in acqua per secoli, non diventa mai un coccodrillo.

Pensiero Globale e Azione locale sono il filo conduttore delle diverse iniziative in programma per i due giorni: festa del volontariato, marcia di solidarietà, percorsi tematici, aperitivo solidale, artisti di strada, teatro per bambini, laboratori, mostre, mercato solidale e molto altro, per amici sostenitori e famiglie che desiderano conoscere, capire, interrogarsi, pensare globalmente, agire localmente.

Tutte le informazioni dell’evento sono disponibili sul sito di GMA: http://www.gmagma.org/meeting_gma/, è possibile contattare la segreteria organizzativa presso GMA onlus, tel 04298010830, mail: comunicazione@gmagma.org

Diadmingma

Assemblea CIPSI 14-15 Giugno a Roma

Il prossimo 14 e 15 Giugno si terrà a Grottaferrata (ROMA) l’Assemblea ordinaria CIPSI.
In tale occasione si parteciperà allo spettacolo teatrale: “FINANZA KILLER. Non con i nostri soldi” con la compagnia teatrale ITINERARIA TEATRO di Milano.

Finanza Killer affronta in modo divertente e coinvolgente il tema delle trasformazioni del sistema bancario italiano,dell’evoluzione della crisi finanziaria mondiale, innescata dai mutui subprime, dei titoli tossici, dei paradisi fiscali, del sistema bancario ombra, dei debiti sovrani; si prospetta la soluzione in un nuovo sistema finanziario ispirato ai principi e ai valori della finanza etica, così che sia stroncata la speculazione che – con i nostri soldi – la finanza attuale fa sul cibo, sulla terra (“land grabbing”), sulla produzione e il commercio delle armi (“banche armate”) etc… Il fenomeno della finanziarizzazione ha separato l’economia dalla realtà produttiva: i più alti profitti non li realizza chi produce beni e servizi, ma chi viaggia sulle rotte virtuali della speculazione finanziaria. Il potere finanziario è il vero dominatore del mondo. Una finanza senza legge detta legge, massacrando l’economia e la vita di miliardi di persone. Una finanza senza limiti detta limiti, imponendo agli Stati politiche di restrizione delle spese sociali e di privatizzazione dei beni comuni e servizi pubblici.
Una finanza senza etica detta politiche, per poter dominare incontrastata: scialando in spese militari e conflitti armati, mercificando ogni bene, impadronendosi di materie prime e risorse strategiche, moltiplicando i paradisi fiscali, alimentando il sistema finanziario ombra, facendo sponda ai sistemi mafiosi/criminali. Una finanza killer! Ma ci sono uomini e donne, comunità e popoli, che dicono “Non con i nostri soldi! Non in nostro nome!”. Che resistono alla mercificazione, allo svuotamento delle relazioni, all’annullamento dei valori, alla deregolamentazione finalizzata al dominio. Che lavorano alla costruzione di un altro mondo possibile, di un’altra economia, di un’altra finanza: dove al centro stanno la natura e la persona, la preservazione delle risorse naturali e delle relazioni umane, i bisogni della società presente e delle generazioni future. Come scrive Andrea Baranes nella prefazione allo spettacolo: “Il testo scritto da Ercole Ongaro e Fabrizio De Giovanni permette, in maniera semplice e divertente, di far riflettere sulle trasformazioni occorse nella società, e prima ancora di capire come potremmo intervenire per dare il nostro contributo nell’auspicato cambio di rotta”.

Leggi qui la CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA SOCI CIPSI del 14-15 GIUGNO 2014