baco da seta

Diadmingma

#missione #Etiopia2014

missione_Etiopia_Maria

Maria è partita per la missione in Etiopia. Anche quest’anno ci saranno amici e alcuni #giovaniGMA che la accompagneranno nella visita ai villaggi, cooperative e progetti che GMA onlus, insieme a voi, sta sostenendo.

DIARIO della #missione #Etiopia2014

29 Novembre: Maria e p. Vitali all’inaugurazione punto #acqua realizzato dal CVM con il contributo ambasciata italiana al villaggio di Grumo Ladiscia. Sotto la cena insieme a CVM e ambasciatore.

IMG_5775

IMG_5790

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

24 Novembre: Maria e p. Vitali a Meki

IMG_5659

21 Novembre: p. Vitali parte da Venezia per raggiungere Addis Abeba. 
17 Novembre: Maria in visita – qui alla scuola di Mokonissa con i bambini e sotto alla scuola di Shasheko Shone

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

10 Novembre: Giacomo e Matteo partono nel pomeriggio per tornare in Italia. Qui con Maria hanno fatto tappa al lago di Langano.

maria e giovani LANGANO

7 Novembre: Giacomo, Matteo e Maria sono a Ololà 

ololà

ololà_donna

4 Novembre: Giacomo, Matteo e Maria fanno visita al villaggio di Edo Boloso
Giacomo scrive:
“Oggi visita all’asilo del villaggio di Edo Boloso realizzato dal GMA onlus con la collaborazione delle famiglie italiane. Bellissima accoglienza dei bimbi che ci hanno accolto anche nelle loro classi insegnandoci l’alfabeto”

edo-boloso


Maria, Giacomo e Matteo al loro rientro a Soddo dopo la visita al villaggio di Edo Boloso.

maria e i giovaniGMA

3 Novembre: Giacomo, Matteo e Maria a Bughe Ghenet – guarda qui il progetto BACO DA SETA –
Matteo ci racconta: “
Il primo villaggio del nostro viaggio è stato BUGHE GHENET dove delle tenaci donne stanno portando avanti varie iniziative commerciali e produttive per mezzo delle azioni di microfinanzia della Cooperativa. L’ultima di queste iniziative è l’allevamento del Baco da Seta, al momento in fase di startup”


giovaniGMA missione

1 Novembre: #giovaniGMA, Giacomo Zampieri e Matteo Mantoan, partono da Venezia per raggiungere Addis Abeba. Ad aspettarli ci sarà Maria.
30 Ottobre: Visita a Bughe Ghenet – baco da setaGuarda le FOTO e scopri il villaggio

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

29 Ottobre: Visita al villaggio di Sawla
27 Ottobre: Visita alla nuova cooperativa di Humbo composta di 50 donne. E’ in progetto la costruzione della sala multiuso.
24 Ottobre: Maria, Gianmario e Laura pranzano insieme alla cooperativa di Soddo
21 Ottobre: Arrivo ad Addis Abeba
20 Ottobre: Maria insieme a Gianmario Gnecchi e Laura Viganò partono per l’Etiopia

Diadmingma

Allevamento baco da seta a Bughe Ghenet

pro-muoviamo_solidarietà_baco_seta


 

 

Contesto di riferimento

Bughe Ghenet dista 470 chilometri da Addis Abeba e altri 22 dalla città di Soddo, capoluogo regionale. L’altitudine è stimata a 1200 metri sopra il livello del mare. L’economia di sussistenza nel kebele (l’amministrazione comunale) dipende dall’agricoltura e dall’allevamento del bestiame che impegna quasi tutti i coltivatori locali. Il 96% delle attività sono legate all’agricoltura, il 2% al commercio ed il restante al lavoro giornaliero. I maggiori raccolti sono mais, teff, sorgo ma anche tuberi come  patate, patate locali e dolci e canna da zucchero, inoltre frutti come mango, avogado e banana.


Obiettivi

Lo scopo del progetto è di costruire un centro di bachicoltura, provvisto di strumenti necessari per l’attivazione dell’allevamento del baco da seta. Questa attività permetterà alla cooperativa di avere entrate nel medio periodo. I soci delle cooperative possono condurre questa attività a livello familiare dopo aver imparato l’attività in cooperativa. Per questo, i beneficiari promuoveranno l’attività a beneficio di tutta la comunità.


Descrizione Attività

Costruzione del centro di bachicoltura, completamente accessoriato di materiali per l’implementazione del baco da seta. Costruzione di un edificio diviso in tre aree: due di essi destinati alla riproduzione del baco da seta, l’ultima adibita a magazzino. Acquisto di bachi da seta ad alto rendimento. Piantagione di alberi per cibare il baco da seta  (gelso e ricino). Acquisto materiale necessario per l’implementazione dell’attività del progetto. Inizialmente, la costruzione della struttura è molto importante perché essa permette passo dopo passo di portare avanti la coltivazione. Prima che gli alberi saranno pronti per avviare l’allevamento dei bachi, la casa sarà pronta per ospitare il “bosco”. In seguito vi sarà la messa a punto dei materiali necessari per l’allevamento, dopodiché si acquisteranno le larve che verranno introdotte nel centro di produzione.


Beneficiari

I beneficiari diretti sono i 65 membri della cooperativa e le loro famiglie, quindi una stima totale di 455 persone. Indirettamente è coinvolta tutta la comunità. I primi a gestire il centro saranno 20 membri della cooperativa formati, con aggiornamenti periodici e consigli tecnici curati dagli esperti di Woreda.

Scarica Progetto