cause immigrazione

Diadmingma

Promuovere l’economia locale e i diritti

Promuovere l’economia locale e la dignità delle persone è il primo passo per prevenire tragedie legate al traffico di persone.

Il progetto PONTI: Inclusione sociale ed economica, giovani e donne, innovazione e diaspore intende contribuire a contrastare le cause profonde delle migrazioni in Senegal ed Etiopia, attraverso la promozione dell’occupazione delle donne e delle giovani generazioni e la valorizzazione del ruolo delle diaspore nella cooperazione internazionale, grazie al finanziamento del Ministero dell’Interno Italiano.

Tre semplici azioni nelle zone rurali del sud dell’Etiopia possono porre le basi di una nuova economia locale:

  • formazione nei villaggi
  • distribuzione di animali come base dell’economia agricola per piccoli allevamenti
  • nuovi mezzi di trasporto per facilitare il commercio locale

I volti dei protagonisti che stanno partecipando alle azioni di formazione e avvio di nuove attività generatrice di reddito raccontano molto di quello che stiamo facendo insieme a loro!

Diadmingma

ETIOPIA Progetto Sicurezza Alimentare – ALLEVAMENTI FAMILIARI E SEMENTI

(tempo di lettura: 1.30 minuti)

ETIOPIA – Il Corno d’Africa è ancora oggi una delle regioni più povere del mondo a causa di situazioni drammatiche (ribellioni, guerre, faide, conflitti religiosi) e periodi di siccità.

Milioni di persone, intrappolate nella gabbia della fame e della povertà, per il 94% dipendenti una resa agricola gravemente messa a rischio dal surriscaldamento globale.

Milioni di persone, intrappolate nella gabbia della fame e della povertà, per il 94% dipendenti una resa agricola gravemente messa a rischio dal surriscaldamento globale.

[one_half last=”no”]

Le stagioni delle piogge, irregolari se non assenti, hanno messo in ginocchio coltivazioni e allevamenti.
In Etiopia la produzione agricola etiope è crollata del 90% in alcune regioni, fin quasi azzerandosi con la morte di migliaia di capi di bestiame.  (Fonte FAO)

E’ necessario intervenire per porre fine a questa situazione
Secondo GMA, questa emergenza rischia di tramutarsi in un nuovo esodo migratorio verso l’Europa, con tutti le problematiche che conosciamo.

[/one_half][one_half last=”yes”]


Mucche stremate dalla siccità: in Etiopia migliaia di capi di bestiame sono morti stremati per l’assenza di acqua e cibo
[/one_half]

questa emergenza rischia di tramutarsi in un nuovo esodo migratorio verso l’Europa

E’, infatti, di questi giorni la notizia della cattura di Osman Matammud, somalo di origine e direttore del campo profughi di Bani Walid in Libia, che gestiva con metodi brutali quali violenze sessuali, torture e privazioni.

Correggere questa situazione non è facile ma è possibile e abbiamo bisogno del tuo aiuto.

Sostenendo l’agricoltura: distribuzione di nuovi sementi, micro impianti di irrigazione, installazione di orti familiari e formazione alle popolazioni interessate

Sostenendo l’allevamento: acquisto animali da soma e da allevamento e campagne veterinarie di vaccinazione.

Sostenendo il commercio quale canale di scambio dei beni prodotti e semilavorati: corsi di formazione per la lavorazione e conservazione dei prodotti agroalimentari (favorendo l’uscita dal circolo vizioso della periodicità)

Correggere questa situazione non è facile ma è possibile: sostenendo l’agricoltura e gli orti familiari, l’allevamento e  il commercio.

Ci attendiamo di ottenere buoni risultati, migliorando le condizioni di salute legate ad una maggiore varietà della dieta e rilanciando una produzione agricola resa indipendente dai cambiamenti climatici.

21/01/2017

SOSTIENI QUESTO CAMBIAMENTO

DONA ORA

Altri modi per sostenerci