Coordinamento Cipsi

Diadmingma

Volontariato e Inclusione per 4 volontari in Servizio Civile Universale: CANDIDATI!

Abbiamo una grande novità!
GMA potrà ospitare 4 volontari in servizio civile che vorranno dedicare un anno a progetti di solidarietà e inclusione a Montagnana.
Cosa si fa? Insieme ci dedicheremo ai temi della #solidarietà #inclusione #minori #acqua #educazione per 12 mesi
Dove? A Montagnana (PD), nelle sedi di GMA, Coop. Soc. Crescere Insieme e Associazione Pavoniana La Famiglia
Chi può partecipare? I volontari devono avere tra i 18 e i 28 anni, e possono candidarsi entro il 28 settembre p.v.

Per sapere di più sul Servizio Civile Universale, scopri qui il bando per la selezione dei volontari: http://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/

Se vuoi conoscere i progetti che coinvolgono la sede di GMA a Montagnana: cerca “Animare territori solidali coi minori” e  “Animazione territoriale sull’acqua diritto di tutti e contro gli sprechi, l’Ente promotore è il CIPSI
La domanda di partecipazione alla selezione e la relativa documentazione vanno presentati all’ente promotore  Cipsi. Si può inviare la domanda via PEC, con raccomandata a/r oppure presentarla a mano. La data di scadenza è il 28 settembre 2018 (in caso di consegna a mano entro le ore 18:00)

I requisiti necessari

Chi può presentare domanda di partecipazione al Servizio Civile?

Possono presentare domanda i giovani senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni) e siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadini italiani;
  • cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea regolarmente residenti in Italia;
  • cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Documentazione per candidarsi
Compilare in modo chiaro a stampatello, firmare ed inviare presso la sede del CIPSI Onlus – in Largo Camesena n. 16, 00157 Roma – che attua il progetto per il quale ci si vuole candidare, la documentazione di seguito elencata:

– Allegato 3, domanda di ammissione, scarica: allegato_3_domanda;

– Allegato 4, dichiarazione titoli, scarica: allegato_4_dichiarazione_titoli;

– Curriculum Vitae aggiornato in formato europeo;
– Fotocopia di un documento d’identità valido;
– Fotocopia del proprio Codice fiscale;
– Allegato 5, modulo sulla privacy, scarica: allegato_5_informativa_privacy;
– Qualsiasi certificato o documento che si ritiene utile ai fini della selezione.

Nota bene: nella domanda specificare sempre la sede (Città, Paese) per la quale si intende concorrere.

Come inviare la candidatura
La Domanda di partecipazione completa degli allegati può essere presentata esclusivamente secondo le seguenti modalità:
– a mano;
– a mezzo “raccomandata A/R” (attenzione: non farà fede il timbro postale di invio, ma la data di ricezione in sede delle domande. La candidatura dovrà pervenire direttamente presso la sede dell’Organismo che attua il progetto per il quale ci si vuole candidare. CIPSI onlus – in Largo Camesena n. 16, 00157 Roma.
– tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato, allegando la documentazione richiesta in formato pdf, all’indirizzo PEC dell’organismo che realizza il progetto cipsi@pec.cipsi.it e avendo cura di inserire nell’oggetto “candidatura SCN – nome del progetto – nome dell’Organismo” (gestendo l’ente più candidature tramite l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata è importante specificare per quale progetto si sta sottoponendo la propria candidatura).

Nota Bene: per inviare la candidatura via PEC

  • è necessario possedere un indirizzo PEC di invio (non funziona da una mail normale);
  • il volontario deve essere titolare di un proprio indirizzo PEC;
  • non è possibile utilizzare indirizzi di PEC gratuiti con la desinenza “gov.it“, utili al solo dialogo con gli Enti pubblici.
Per saperne di più: http://cipsi.it/invia-la-tua-candidatura-serviziocivileuniversale-due-progetti-del-cipsi-in-italia-minori-e-diritto-allacqua/  oppure contatta la segreteria di GMA 0429/800830 gma@gmagma.org o presso l’ente promotore CIPS: 06/5414894 cipsi@cipsi.it
Diadmingma

Sfidiamo la Crisi: esperienze di economia sociale – 12-13 dicembre a Montagnana

Sfidiamo la Crisi: esperienze di economia sociale

12-13 dicembre a Montagnana

Sfidiamo la crisi e diamo il nostro contributo per un mondo più giusto: due giornate insieme, per vivere i valori di una economia solidale, basata sulla solidarietà e sulla dignità. I giovani delle associazioni Cipsi e Banca Etica si incontrano sabato 12 e domenica 13 dicembre per due giornate di laboratorio per creare la diffusione della campagna Challenging the Crisis. Sabato 12 a partire dalle ore 15 a Montagnana, in via Luppia Alberi 1, si svolgerà l’incontro laboratorio “Esperienze di economia sociale: l’uomo al centro”, con i contributi di p. Vitale Vitali presidente GMA, Ilaria Signoriello (Cipsi) e Marco Baravalle (FCRE Fondazione Culturale Responsabilità Etica), e la partecipazione di tutti i presenti. La giornata si concluderà con la presentazione della mostra “Non alimentiamo lo spreco”, aperitivo e cena alle ore 20,00.
Domenica 13, sempre nella sede di GMA, proseguono i lavori dalle ore 10 fino alle ore 13, definendo le prossime azioni che daranno visibilità alla campagna Challenging the Crisis.

Ospiti di GMA onlus, associazione che da 43 anni lavora nel Corno d’Africa e basa le sue attività di solidarietà sulla promozione dell’economia sociale nelle zone rurali in Etiopia e in Eritrea, porteranno la propria esperienza la rete di Banca Etica, principale attrice oggi di economia sociale e solidale in Italia, le associazioni del Coordinamento Cipsi, attori di solidarietà internazionale e gli Young Global Advocates, che sono gli ideatori della campagna “Challenging the Crisis: promuovere la giustizia globale e l’impegno dei cittadini in un’epoca di incertezza”.

La campagna Challenging the Crisis è nata da un progetto europeo, col quale giovani adulti provenienti da Grecia, Italia, Irlanda, Portogallo, Slovenia e Spagna si impegnano a decifrare le interdipendenze tra ineguaglianza locale e globale, diventando soggetti attivi nella promozione di temi collegati alla giustizia globale. Lo scopo è di creare consapevolezza e sostegno alle politiche di sviluppo sostenibile.

L’Economia sociale e solidale è motore di trasformazione perché riconosce valore alle persone e ai loro bisogni, alla loro capacità e al loro lavoro, fattori che vengono prima dell’accumulazione di capitale. L’ ESS richiede un modello economico più redistributivo ed equo. L’ ESS è un’economia innovativa che genera co-produzione di conoscenza, di beni e di servizi sociali sulla base della cooperazione tra differenti attori e settori. Promuove l’inclusione e la coesione sociale in modo sostenibile e continuativo.

Per saperne di più visita il sito : http://www.challengingthecrisis.com/it/ o la pagina facebook: https://www.facebook.com/challengingthecrisis/ e firma la petizione affinché l’economia sociale e solidali sia al centro dell’agenda politica europea e perché la UE dichiari il 20’18 come l’anno europeo dell’ESS!