#mandiamoliaScuola

Divolontario

L’asilo di Bitena

L’asilo di Bitena è finito. I bambini sono pronti a iniziare il loro primo anno scolastico con insegnanti che seguono il sistema educativo Montessori! 

Ringraziamo “Il Sorriso di Marianeve” per il sostegno al progetto.

Divolontario

Un nuovo blocco scolastico per Bossa Kacha

L’istruzione è una delle basi per uno sviluppo sostenibile. Un presupposto fondamentale per un paese in rapida crescita come l’Etiopia, con una popolazione giovanile che raggiunge il 50% del totale della popolazione nazionale. L’accesso all’istruzione, sebbene sia adeguatamente garantito in città, fatica ad essere garantito nelle zone rurali. Questo è il caso del villaggio di Bossa Kacha, che è servito da una scuola primaria fatiscente e insufficiente a coprire le esigenze di tutta la popolazione. Ne fanno le spese in primo luogo le bambine, che sono le prime ad essere escluse dall’istruzione scolastica, rimanendo così vittime dell’analfabetismo e rimanendo esposte al rischio di sfruttamento per lavori illegali.

OBIETTIVI

  • Ampliare l’accesso all’istruzione primaria e introdurre l’accesso alla scuola secondaria
  • Garantire ambienti adeguati allo studio
  • Promuovere la frequenza scolastica alle bambine, prime escluse dall’istruzione
  • Prevenire la migrazione infantile e la vita di strada

BENEFICIARI

I bambini del villaggio di Bossa Kacha e dintorni possono beneficiare della costruzione dei nuovi blocchi scolastici. Un blocco scolastico potrà ampliare il servizio esistente fino alla quarta classe. Il secondo blocco scolastico permetterà ai bambini del villaggio di avere la scuola nel villaggio fino all’8 classe. Un’opportunità ad oggi inesistente.

ATTIVITA’

Verrà costruita una scuola su richiesta delle autorità locali e gli uffici di competenza del ministero dell’istruzione. Pertanto la costruzione sarà su terreni già adibiti alle strutture scolastiche.

GMA costruirà due nuovi blocchi scolastici a supporto dell’edificio già esistente. Ogni nuovo blocco comprende 4 aule nuove, a cui si aggiunge una piccola segreteria e i servizi igienici. Le classi saranno costruite in muratura, finestrate, per l’accesso di luce naturale e garanzia di areazione. La scuola attualmente esistente è in chika: materiale tradizionale in fango e paglia.

Conclusa la costruzione la scuola verrà consegnata al villaggio e alle autorità competenti per la gestione ordinaria.

RISULTATI ATTESI

  • Riduzione del 40% dei bambini in ogni classe, avvicinandosi allo standard nazionale, passando da 120 a 80 bambini per classe.
  • Disponibilità di 4 nuove classi arredate
  • Disponibilità di classi più ampie (7x8m), luminose e più salubri (costruzione in muratura)
  • Riduzione della dispersione scolastica del 15%
  • Aumento accesso scolastico delle bambine del 10%
  • Aumentato tasso di istruzione e riduzione del rischio di sfruttamento dell’infanzia
Divolontario

L’asilo di Bitena è finito!

L’asilo di Bitena è finito! 150 bambini saranno i primi beneficiari del progetto, che avranno la possibilità di frequentare la scuola e costruirsi un futuro.

Questo progetto è stato sostenuto da “Il Sorriso di Marianeve”.

Divolontario

La scuola di Wallacha

La scuola di Wallacha sta crescendo!

Divolontario

Scuola di Offa Gandaba

Ad Offa Gandaba, pochi spazi e alti numeri di alunni creano una situazione molto disagevole: questo ci dà motivo di chiedervi un aiuto per la costruzione di 1 blocco scolastico di scuola primaria. Una scuola per poter ben funzionare ed essere un minimo confortevole, necessita prima di tutto di aule sufficientemente capienti (ora ambienti di circa 40/45 mq ospitano 65/70 bambini) e qualche spazio adibito ad ufficio e sala insegnanti, che ora manca del tutto. Dobbiamo attivarci e fare in modo di poter dare a tutti la possibilità di andare a scuola: molte iscrizioni sono state rifiutate per mancanza di spazio. I bambini che non vanno a scuola, sono costretti ad oziare a casa o vengono reclutati in diverse forme di lavoro minorile od obbligati a matrimoni precoci, e inevitabilmente aumenta il livello di analfabetismo del Paese. Aiutateci a sensibilizzare le persone su queste problematiche.