meeting

Diadmingma

NESSUNO RESTI INDIETRO: grazie a voi siete stati al meeting

Il 10 settembre a Montagnana si è tenuto il meeting “NESSUNO RESTI INDIETRO: la diversità non è disuguaglianza”, evento annuale di GMA, occasione per conoscere la filosofia della nostra associazione, le nostre attività in corso ed approfondire i temi della solidarietà internazionale; ma soprattutto è un’occasione per stare bene insieme!

L’evento è stato organizzato nei due giorni di sabato 9 e domenica 10 settembre

Grazie all’associazione CorrileMura Corri sabato pomeriggio abbiamo organizzato la marcia di solidarietà, in 200 persone hanno sfidato il maltempo per correre e camminare tra le mura di Montagnana e attraversando allestimenti africani, assaporando gusti dalla nigeria e sperimentando in piazza i giochi africani.

La sera il concerto era presentato dall’orchestra musicale e multiculturale “Mosaika”: il concerto ci ha emozionati, ci ha fatto viaggiare nel modno… e ci ha fatto ballare! un’esperienza da ripetere tutti insieme!

Domenica, l’evento culturale ha visto la partecipazione di relatori speciali come Luis badilla Morales, don Albino Bizzotto, Anna Pozzi e Blessing Oekedion.

Per la prima volta l’evento è stato disponibile in diretta facebook per tutta mattina!

Il convegno NESSUNO RESTI INDIETRO: la diversità non è disuguaglianza, presentato da Maria con la partecipazione di Luis Badilla Morales giornalista vaticanista che ha parlato dell’inclusione dell’umanità; Anna Pozzi e Blessing Okoedion scrittrici di libri che parlano nel caso della prima del mercato nero italiano e di immigrazione, mentre la seconda della sua esperienza personale di sfruttamento, prostituzione e del suo riscatto; Albino Bizzotto e Padre Vitali presidente Gma che ha raccontato lo scopo del meeting e presentato con chi GMA collabora.

Contemporaneamente al convegno in un’altra zona al riparo dalla pioggia c’era la possibilità per i più piccoli di svolgere attività ricreative come la lavorazione della creta, giochi e letture animate.  Nel pomeriggio, invece, c’era la possibilità di rinfrescarsi nei punti nelle cerimonie del caffè e del the, vedere mostre e immaginare l’Africa attraverso gusti e profumi. Inoltre, per tutta la giornata , vi è stata la possibilità di comperare oggetti, libri, gadget eco-solidali prodotti dalle volontarie GMA e da altri.