ponte

Diadmingma

Costruzione di un ponte a Wallacia

COSA VOGLIAMO FARE

  • Facilitare la comunicazione fra villaggi che sono localizzati su rive diverse del fiume
  • Ridurre al minimo il rischio di morte, sia essa di animali o esseri umani, a causa dell’alluvione.

OBIETTIVO SPECIFICO: costruire un’infrastruttura che faciliti la comunicazione fra le kebele della zona creando un collegamento fra le due rive del fiume.

BENEFICIARI: tutti I villaggi di Wallacha e Kolbaye e altre quattro kebele attorno, come anche coloro che beneficeranno del servizio.

 

PERCHE’ E’ IMPORTANTEIl ponte rappresenta in questo senso una importante chiave di sviluppo e miglioramento della società. Ha un impatto positivo sulla vita e facilita i trasporti durante la stagione delle piogge e il collegamento fra zone rurali e urbane. Grazie alla costruzione di ponti da parte di GMA, gli agricoltori hanno iniziato a portare i propri prodotti al mercato cittadino, dove hanno potuto trovare prezzi di vendita migliori. Inoltre, sono stati attivati servizi di trasporto pubblico e ospedaliero (ambulanza) e la distribuzione di sementi e fertilizzanti è diventata più semplice. D’altro canto un ponte è un’infrastruttura fondamentale per la vita delle persone e degli animali. Come sappiamo, in Etiopia, soprattutto durante la stagione estiva, le alluvioni sono un rischio concreto, creando disagi a livello di trasporto: almeno 3-5 persone e/o animali sono stati colpiti dall’inondazione. Inoltre, per le donne in gravidanza vi è il rischio di trovare le vie bloccate a causa dell’alluvione, tant’ è che l’ambulanza non riesce a passare ed esse rischiano per questo anche la morte. A ciò si aggiungono la difficoltà, senza un ponte, di trovare una strada percorribile: a volte si è costretti a camminare per diversi chilometri, perdendo tempo prezioso che potrebbe essere investito in attività più produttive. Se ne deduce che il vantaggio maggiore dalla costruzione di un ponte sarebbe quello di facilitare gli spostamenti, risparmiando così tempo e permettendo alla popolazione di evitare lunghe camminate. Il ponte in questione si troverebbe fra Wallacha e Zamine Kolbaye e dopo la costruzione collegherà quattro kebele, la strada principale (asfaltata) di Soddo e la città di Areka: saranno ridotti i 12 km ora necessari per arrivare ad Areka e i 9 km per la città di Soddo. Questo servizio sarà indirizzato principalmente ai 12.549 residenti di Wallacha e Kolbaye (al momento una kebele separata da Wallacha), ma ne beneficeranno tutti coloro che vivono nelle quattro kebele della zona (22.315 persone).

COSTO PREVISTO

25.000 €