XXX CIPSI

Diadmingma

I 30 ANNI DEL CIPSI: IMPEGNO PER LA GIUSTIZIA, I DIRITTI, L’AMBIENTE

Guido Barbera (presidente Cipsi): “Dopo 30 anni la sfida è reinventarsi e rigenerarsi, responsabilizzare e valorizzare i giovani, per un rinnovato impegno verso la giustizia, i diritti, l’ambiente, i migranti. Denunciando le cause della povertà. Alla luce dei crescenti flussi migratori attiviamo nuove forme e strumenti di partecipazione e collaborazione”.

Roma, 19 ottobre 2015 – Sabato 17 ottobre sono stati celebrati ad Assisi i 30 anni del Cipsi, con un’assemblea pubblica aperta a tutti. Guido Barbera, presidente del Cipsi, nel suo intervento ha dichiarato: “Viviamo tempi di grandi cambiamenti nella società. Abbiamo scelto Assisi come luogo significativo per la lotta alla povertà. Dopo 30 anni la sfida è reinventarsi e rigenerarsi, valorizzare i giovani, con un rinnovato impegno più ampio per la giustizia, i diritti, l’ambiente. Con un ruolo sempre più significativo a livello di campagne e di denuncia delle cause della povertà. In questi trent’anni è cambiato il mondo. Le strade, sono cambiate. Le relazioni, sono cambiate. Gli strumenti, sono cambiati. Anche i nostri diritti, sono cambiati! Oltre 124 milioni di persone in Europa sono in povertà: e la strategia Europa 2020 è una presa in giro. In questi 30 anni abbiamo investito in iniziative provocatorie e ‘profetiche’ in direzione del cambiamento.

Oggi, le casse sono drammaticamente vuote, svuotate dalle stesse pratiche economiche sviluppate dai poteri economici-finanziari, accompagnati da interessi personali, concussioni e corruzioni. Se trent’anni fa siamo cresciuti nel protagonismo della società civile e del volontariato in un contesto uniforme, oggi parole come – gratuità e solidarietà – da sole non bastano più a collocare la nostra presenza ed azione. La società civile si è dotata in questi anni, di molteplici forme di volontariati attivi, protagonisti della vita sociale locale ed internazionale, sempre più competitivi anche tra loro e, a volte, anche contrapposti. Non serve alcuna forma di “competitività”! Il nostro futuro è l’unità. Sono i giovani. Dobbiamo, anche alla luce dei crescenti flussi migratori, prendere atto delle diversità esistenti e attivare forme e strumenti di partecipazione e collaborazione, sulla base di valori culturali, politici e sociali convergenti, a livello di strategie e di metodologie condivise”.

All’assemblea erano presenti numerose personalità del mondo associativo e sono intervenuti: Graziano Zoni (Emmaus) con una relazione introduttiva che ha ricostruito i 30 anni del Cipsi, Rosario Lembo (Comitato Italiano Contratto Mondiale dell’Acqua), Silvia Stilli (Direttrice ARCS e Portavoce dell”Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale), Francesco Petrelli (Concord Italia), Nicoletta Teodosi (Collegamento Italiano di Lotta alla Povertà – sezione italiana di EAPN), Flavio Lotti (Tavola per la Pace), Pasquale De Muro (Università RomaTre), Niccolò Rinaldi (ex parlamenare europeo), Tonio Dell’Olio (Libera).

Al termine dell’assemblea è stato eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione composto da: Guido Barbera (presidente), Paola Berbeglia (Vice-Presidente), Laura Arici, Ilaria Signoriello, Loredana Costa, Simone Naletto e Alessandro Ventura.

Cipsi | Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionale
Nicola Perrone – Ufficio stampa Cipsi – Rivista Solidarietà Internazionale – Operatore Locale di Progetto (OLP) Servizio Civile Nazionale
Via Colossi, 53 – 00146 Roma | M 329.0810937 | F 06.59600533
E ufficiostampa@cipsi.it | W www.cipsi.it | www.solidarietainternazionale.it

 

Diadmingma

Assisi, 17-18 ottobre 2015: Invito al XXX° Anniversario CIPSI

Invito a tutti gli amici, sostenitori e simpatizzanti, in occasione del

XXX° ANNIVERSARIO CIPSI

ASSISI, 17-18 Ottobre 2015

Carissimi Amici,

il 04 Ottobre 1985 iniziò il nostro cammino. In questi trent’anni è cambiato il mondo. Le strade, sono cambiate. Le relazioni, sono cambiate. Gli strumenti, sono cambiati. Anche i nostri diritti, sono cambiati! In questo nuovo mondo, rischiamo di non ritrovare neppure più la nostra identità, pur essendo tutti convinti e consapevoli di chi eravamo. Trent’anni fa, avevamo un mondo diviso tra: Nord e Sud – ricchezza e povertà. Oggi questa divisione si è sgretolata sotto le ali forti delle varie globalizzazioni, a partire da quella economica. Trent’anni fa, avevamo Stati e Agenzie Multilaterali con casse gonfie di profitti dagli anni d’oro di proventi del credito ai Paesi del Sud e dal loro sfruttamento. Oggi, le casse sono drammaticamente vuote, svuotate dalle stesse pratiche economiche sviluppate dai poteri economici-finanziari, accompagnati da interessi personali, concussioni e corruzioni. Se trent’anni fa siamo cresciuti nel protagonismo della società civile e del volontariato in un contesto uniforme, oggi parole come – gratuità e solidarietà – da sole non bastano più a collocare la nostra presenza ed azione. La società civile si è dotata in questi anni, di molteplici forme di volontariati attivi, protagonisti della vita sociale locale ed internazionale, sempre più competitivi anche tra loro e, a volte, anche contrapposti. Non serve alcuna forma di “competitività”! La competitività non fa parte del principio di “comunitas”. Dobbiamo, anche alla luce dei crescenti flussi migratori, prendere atto delle diversità esistenti ed attivare forme e strumenti di partecipazione e collaborazione, sulla base di valori culturali, politici e sociali convergenti, a livello di strategie e di metodologie condivise. Oggi dobbiamo dimostrare la nostra “maturità” di coordinamento o accettare il nostro fallimento. Non abbiamo alcuna possibilità di poterci nascondere. Non abbiamo più nessuna scusa per tirarci indietro. Per questo:

Vogliamo trovarci con gli amici che hanno fatto almeno un pezzo di strada insieme a noi e con tutti gli amici che ancora vogliono camminare su questa strada.
Vogliamo trovarci per ripercorrere questi trent’anni in modo concreto.
Vogliamo farlo nel luogo simbolo della Pace e della Solidarietà: Assisi.

Ci troveremo ad Assisi

Sabato 17 Ottobre dalle 15,00 alle 19,00 per riflettere insieme
Domenica 18 Ottobre alle ore 12,00
nella Basilica Superiore per la concelebrazione Eucaristica

Vi aspettiamo numerosi

Il Presidente – Guido Barbera

NOTA

In occasione dei compleanni è consuetudine fare un regalo al festeggiato. Vi proponiamo di pensare tutti – liberamente – oltre alla vostra partecipazione numerosa – ad un “regalo straordinario” per i trent’anni del CIPSI, Una specie di azionariato popolare per lanciare i nuovi trent’anni di lavoro! Grazie anticipatamente a tutti voi. Potete versare un libero contributo straordinario per il XXX° anniversario, sul c/c presso Banca Etica. IBAN – IT21Z0501803200000000116280

NOTA – Siete pregati di confermare la partecipazione a cipsi@cipsi.it