Braccialetti verdi in Eritrea

[custommenu menu=Bambini]

Braccialetti Verdi in Eritrea

braccialetti_lotteria

immagini | Scarica Progetto | INSIEME SI VINCE DUE VOLTE! Con 2 euro un BIGLIETTO nella lotta alla malnutrizione

Ambito di intervento

Malnutrizione infantile.

Descrizione sintetica

Nel 2016 continua l’impegno di GMA Onlus nella lotta alla malnutrizione – Scarica progetto

I risultati ottenuti nel 2015 grazie a voi:
Il progetto ha l’obiettivo di salvare dalla malnutrizione 428 bambini dell’Eritrea della regione della Dankalia, (Abo), e Debub (Tokonda), tramite la distribuzione di integratori alimentari ai bambini e la distribuzione di capre e forni ecologici alle loro madri. In questo modo i braccialetti rossi (indicatori di malnutrizione acuta grave) di questi bambini potranno diventare verdi, cioè fuori pericolo. Il progetto è proposto da un partenariato di organizzazioni già attive in Eritrea: Fondazione Mission Bambini, Gruppo Aleimar Onlus, Gruppo Missioni Africa Onlus e l’Istituto delle Suore Figlie di St. Anna in Eritrea.

Destinatari

Beneficiari diretti sono 399 bambini, di età inferiore ai 5 anni, dei quattro villaggi di Abo, Harsile, Iseita e Asbelu.
Beneficiari indiretti sono le loro famiglie e le comunità dove abitano.

Attività previste

  • Integrazione alimentare con DMK e formazione alle madri

A tutti i bambini malnutriti verrà somministrato un mix di DMK (integratori alimentari ricchi in carboidrati, proteine e vitamine) e olio in quantitativi proporzionali all’età. Ogni due settimane si eseguirà un controllo finalizzato alla crescita di peso e altezza: quando il bambino raggiunge l’86,5% del valore standard viene dimesso. Parallelamente viene svolta un’azione di formazione alle madri sui principi nutrizionali del bambino e di tutta la famiglia presso i due ambulatori: che tipo di cibo il bambino deve assumere, come prendersi cura del bambino malnutrito e della sua salute in generale, come tenere l’igiene personale ed ambientale, come curare i neonati, perché frequentare i centri sanitari nel periodo delicato del pre e post parto.

  • Aiuto alle famiglie con distribuzione ovini e forno ecologico

Alle famiglie particolarmente povere i cui bambini sono stati dimessi, ma necessitano di essere alimentati e tenuti sotto controllo per impedire ricadute, vengono distribuiti degli ovini (pecore o capre gravide) per garantire una quantità di latte minima giornaliera. Inoltre, a quelle che ne sono sprovviste, si costruisce un forno ecologico (adhanet mogogò) che ha un rendimento più elevato, inquina di meno e riduce drasticamente il consumo di biomassa di difficile e costosa reperibilità.

[print_gllr id=7507]