Campagna 100 Orti per l’Etiopia

Dioperatore-sede-gma

Campagna 100 Orti per l’Etiopia

Le cooperative agricole.

Le cooperative nei villaggi permettono di valorizzare attività economiche che, se svolte individualmente, non sono riconosciute. Le cooperative includono i contadini della zona che uniscono le forze per migliorare la loro produzione, oltre che per avviare insieme forme di risparmio e credito. Insieme possono ottenere dal governo locale un terreno da lavorare collettivamente e insieme potranno accedere al mercato, migliorando l’offerta. Promuovere una  cooperativa significa promuovere il diritto al cibo e al lavoro.

Orti formazione contadini.

La formazione agricola è fondamentale per migliorare la vita dei contadini e la produzione del territorio: sebbene l’agricoltura caratterizzi la loro vita sin dalla nascita, hanno bisogno di imparare a diversificare i prodotti, ottimizzare la produzione, accedere al mercato, evitare e prevenire malattie e ottimizzare l’uso dell’acqua. Molto spesso i contadini, abituati all’agricoltura di sussistenza, producono cereali e legumi, affidandosi alla stagionalità delle piogge. Con i corsi di formazione possono cambiare produzione, introducendo verdure (zucchine, carote, verze) ottime per migliorare la dieta in famiglia e da poter vendere al mercato; per questo un orto è un importante strumento contro la malnutrizione in famiglia.

Allevamenti e forza lavoro.

Gli allevamenti sono strettamente collegati alla produzione agricola. Gli animali costituiscono la forza lavoro in un’agricoltura tradizionale: sono fondamentali per lavorare il terreno, per concimare, sono importanti mezzi di trasporto. Inoltre con i prodotti da essi derivati si hanno ulteriori possibilità di guadagno, grazie
alla vendita di latte, uova, carne, pellame. Insomma, gli animali sono il più grande patrimonio di un contadino. Un bue o un capretto possono cambiare la vita di un’intera famiglia.

Agricoltura e strutture.

Le piogge e i periodi di secca spesso mettono a repentaglio il raccolto, che, se non viene venduto, immediatamente deperisce. È importante quindi che ci siano degli ambienti adibiti allo stoccaggio e alla lavorazione dei prodotti: ecco l’importanza di magazzini e mulini o banche delle sementi. Le condizioni di vita dei contadini e delle loro famiglie possono migliorare quando riescono a vendere i loro prodotti non solo quando sono freschi, ma anche dopo lo stoccaggio e la lavorazione. Ecco l’importanza del magazzino e del mulino nel villaggio: offrono un servizio per la conservazione dei prodotti, nella macinazione di spezie e cereali e nella produzione e vendita di farine.

COSA FAREMO NEL 2020/2021

• Magazzino mulino nel villaggio di Bolola Chewcare
• 10 nuovi orti comunitari
• Formazione contadini in 3 villaggi
• 20 allevamenti familiari

Info sull'autore

operatore-sede-gma editor