Formazione giovani mamme in Eritrea

[custommenu menu=Donna]

Formazione giovani mamme in Eritrea

copertina donne formazione eritrea

immagini | Scarica Progetto | 150 euro per Formare una mamma 

Contesto di riferimento

In Eritrea l’economia locale è basata sulle donne, unica componente sociale attiva produttivamente, e basata sull’agricoltura di sussistenza; ma la siccità che contraddistingue la zona aggrava la situazione di estrema povertà.
Qui gli uomini sono costretti al servizio militare e le donne devono quindi farsi carico di tutta la gestione familiare, diventando così l’unico punto di riferimento della famiglia e della comunità.

Obiettivi

L’obiettivo da raggiungere è la formazione delle donne del villaggio. Le giovani donne potranno quindi frequentare corsi di economia domestica, imparando a gestire meglio la casa e la cucina; riceveranno nozioni di pronto soccorso e di igiene personale, prevenzione delle malattie infettive, problematiche pre e post partum, cura e alimentazione dei neonati.

Beneficiari

I corsi serviranno per aiutare  300 donne ad affermarsi socialmente, farsi accettare dalla comunità, a diventare socialmente e finanziariamente indipendenti.

Descrizione Attività

Il progetto di formazione ha normalmente durata biennale.
Per la formazione della donna sono previsti due percorsi formativi:

  • Donnattiva nei villaggi

è un corso professionalizzante che coinvolge le donne del villaggio quotidianamente, fornendo loro gli strumenti per svolgere attività generatrici di reddito (parrucchiera, tessitura, ricamo, sartoria). In questi corsi si accettano donne senza distinzzione di etnia e di religione. La maggioranza di loro sono donne e madri i cui mariti si trovano al servizio militare, ragazze madri, vedove e altre che non hanno avuto la fortuna di avere un’istruzione. Nel 2014 si sono organizzati corsi di Donnattiva nei villaggi di Adi Teklai, Akrur, Afelba e Asmara. Nel 2015 partirà in nuovi villaggi!

  • Formazione giovani mamme

I corsi di formazione giovani mamme sono seminari che ogni volta coinvolgono un centinaio di donne, che vengono coinvolte su varie tematiche: malattie sessualmente trasmissibili, il puerpuerio, dieta alimentare, igiene nell’infanzia.
e i risultati verranno monitorati e valutati dall’Istituto Figlie di S. Anna. L’Istituto è il partner formatore che contribuirà alla realizzazione del progetto gestendone la formazione, gli aspetti amministrativi e post corso.

Le partecipanti dovranno poi sostenere a fine corso dei semplici test per verificare le conoscenze acquisite su ogni tematica.

Le donne eritree sono emarginate, ma, grazie ai corsi offerti possono uscire di casa, affrontano temi che normalmente sarebbero tabù e cominciano anche a discutere di argomenti che una volta erano considerati intoccabili. Le donne si possono così esprimere liberamente e le loro numerose domande ricevono dai formatori risposte immediate. Specialmente con la metodologia dello storytelling, del role playing e durante le dimostrazioni pratiche, le partecipanti sono invitate a parlare. Durante lo story-telling anche donne malate e normalmente emarginate, spesso perché sieropositive, possono interagire con le altre donne, possono raccontare le loro storie in modo tale da essere un esempio per le altre donne della comunità.

Scarica Progetto


[print_gllr id=1351]

[print_gllr id=1357]

[print_gllr id=1362]