2019

Divolontario

Laboratori per insegnanti per la scuola di domani

Gli insegnanti saranno i protagonisti di due incontri laboratoriali in cui verranno sperimentate attività di role playing, in modo da acquisire le competenze metodologiche per riproporre le stesse all’interno della propria classe.

PROGRAMMA

Lunedi 25 febbraio 2019, ore 16.30-19.00

  • Pensiero critico Laboratorio 1 – Perché si migra?

Partendo dall’approfondimento dei fattori che causano le migrazioni nelle dimensioni storico e sociali, gli insegnanti sperimenteranno un gioco di ruolo che permetterà di promuovere una maggiore consapevolezza delle questioni globali. I docenti, attraverso questa attività, avranno la possibilità di sviluppare competenze di pensiero critico negli studenti al fine di esercitare i valori e gli atteggiamenti necessari per rispettare le differenze e le alterità.

Mercoledì 27 febbraio 2019, ore 16.30-19.00

  • Problem solving Laboratorio 2 – Le sfide del viaggio

Mettendo in campo capacità decisionali, i partecipanti a questo gioco di ruolo dovranno allenare l’empatia e identificarsi con le sensazioni, i pensieri di un’altra persona come se fossero i propri. I docenti, attraverso questa attività, avranno la possibilità di sviluppare competenze di problem solving negli studenti al fine di migliorare l’empatia, la collaborazione e la partecipazione attiva per imparare ad affrontare le sfide contemporanee con responsabilità personale e sociale.

 

POSSIBILE PERCORSO NELLE CLASSI DOPO L’ATTIVITA’ FORMATIVA
  • Sperimentazione laboratori di cittadinanza attiva gestiti dal GMA
  • Sperimentazione da parte dei docenti di una delle due proposte apprese all’interno delle loro classi
OBIETTIVI
  • Stimolare la riflessione nei diversi contesti educativi attraverso l’approccio metodologico dell’Educazione alla Cittadinanza Globale
  • Sviluppare strategie didattiche per sostenere l’apprendimento degli studenti rielaborando le questioni di attualità negli insegnamenti curricolari
  • Acquisire conoscenze, analisi e pensiero critico circa le questioni globali, l’interazione e l’interdipendenza
 
DESTINATARI
  • Insegnanti della scuola secondaria di primo e di secondo grado
  • Educatori
  • … e tutti coloro che sono interessati ad un approccio laboratoriale per favorire la partecipazione consapevole ed informata dei giovani.
 
ISCRIZIONI

Il corso, della durata di 5 ore, sarà attivato con un minimo di 10 e un massimo di 25 partecipanti. E’ possibile iscriversi a uno o a entrambi i laboratori inviando una mail a gma@gmagma.org online fino a lunedì 11 febbraio 2019 fino ad esaurimento posti. In caso di selezione verrà considerato l’ordine di arrivo delle domande. Al termine del percorso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione valido ai fini dell’aggiornamento.

Per la partecipazione al corso è richiesto un contributo unico di 10,00 EURO per le spese di segreteria.

SEDE: GMA, via Luppia Alberi 1, Montagnana (PD)

CONTATTI: Olivia Vivaldi – segreteria GMA, Tel. 0429 800830, gma@gmagma.org

 

Divolontario

Sosteniamo l’avvio di una cooperativa a Bolola Chawcare

Bolola è un villaggio situato nella zona del Wolayta, in Etiopia. L’avvio di una cooperativa e la promozione di attività generatrici di reddito hanno lo scopo di migliorare le condizioni di vita della gente del villaggio, le condizioni igieniche, promuovere l’economia locale e sostenere la formazione delle donne, riconoscendo così il loro ruolo sociale ed economico. I beneficiari diretti di questo progetto saranno le 73 socie della nuova cooperativa, le loro famiglie, e tutta la comunità di appartenenza. 

Tra i problemi che la comunità si trova ad affrontare vi è la mancanza di acqua potabile, facilitando così la diffusione di malattie legate all’uso dell’acqua sporca, e il fatto che l’amministrazione è divisa in due da un fiume che, quando piove, non permette ai bambini di andare a scuola e alle donne di recarsi al punto sanitario locale.

La nuova cooperativa verrà sostenuta facilitando l’avvio e la gestione di attività generatrici di reddito, a livello individuale e di gruppo, attraverso l’erogazione da parte di GMA di un fondo per il microcredito. Una volta avviata la cooperativa, sosterremo servizi ed attività in risposta ai bisogni dell’intero villaggio.

Divolontario

Costruiamo un asilo/fidel a Bitena

Bitena è un villaggio situato nella zona di Wolayta, in Etiopia. La scuola dell’infanzia è quasi inesistente nei villaggi Etiopi, e questo impedisce a molti bambini l’accesso all’istruzione. Il nostro obiettivo è quello di costruire un asilo a Bitena, in modo da facilitare l’avvicinamento all’alfabetizzazione. La scuola sarà costituita da 3 aule, 1 ufficio per insegnanti e 1 archivio/magazzino e sarà costruita nel compound della chiesa, garantendo così maggiore sicurezza per i bambini, che condivideranno gli spazi di gioco e i servizi igienici. I primi beneficiari del progetto saranno circa 150 bambini, 50 studenti per aula.

La zona del Wolayta soffre grossi problemi nel campo dell’educazione: solo il 54% dei bambini frequenta la scuola primaria. Non poter frequentare l’asilo espone i bambini a diversi pericoli: vagano da soli, non hanno gli strumenti per avviare lo studio, oppure abbandonano precocemente gli studi a causa degli scarsi risultati.

La scuola avrà un costo complessivo di 53.000,00 €.

Diadmingma

Bukema un villaggio ricco di iniziative

Nel villaggio di Bukema la cooperativa è responsabile di diffondere nel villaggio nuove pratiche igieniche, prima ancora che la cooperativa venisse supportata da GMA le donne si erano impegnate a costruire latrine pubbliche nel villaggio, una ogni chilometro, come da nuove indicazioni governative.

L’accesso all’acqua potabile è fondamentale per lo sviluppo di un villaggio e per il benessere dei suoi abitanti.

La fornitura di acqua in zone rurali ha il vantaggio cruciale di mantenere la salute nel villaggio: semplicemente  bevendo acqua pulita, mantenendo la propria igiene personale e migliorando l’ambiente in cui vivono, le persone possono prevenire l’80% delle malattie trasmissibili e infezioni.

L’acqua è importante per la vita e per le attività domestiche della comunità, come pulire e cucinare, per l’irrigazione e l’allevamento, per mantenere l’igiene e per avviare piccole imprese locali come punti ristoro, preparazione di bevande locali e mense.

Tutta la vita si basa sulla presenza d’acqua!

La creazione di uno schema di pompe a mano a Bukema, inoltre,  è di fondamentale importanza per i contadini, garantendo accesso costante all’acqua per la produzione di diverse tipologie di prodotti tre volte l’anno: un’irrigazione costante di acqua durante i periodi di secca aumenta la qualità e la quantità dei raccolti, migliorando la sicurezza alimentare in famiglia e creando nuove opportunità di reddito familiare.

Con il vostro aiuto installeremo 10 pompe a mano: dopo l’installazione delle pompe, 250 famiglie del villaggio di  Bukema e la cooperativa avranno maggiori  probabilità di garantire la sicurezza alimentare e aumentare nuove produzioni ortofrutticole e quindi nuovi mercati.