servizio civile universale

Dioperatore-sede-gma

Diventa volontario di Servizio Civile con GMA!

GMA Onlus è alla ricerca di 3 volontari tra i 18 e i 28 anni per vivere un’esperienza di solidarietà e di educazione alla pace!

Titolo del progetto: La nostra agenda 2030: promuovere comunità solidali e sostenibili

Obiettivo: l’obbiettivo del progetto è promuovere fra i giovani forme di cittadinanza attiva responsabile attraverso attività individuali e comunitarie di pace, solidarietà e sviluppo sostenibile.

E’ prevista inoltre la possibilità di svolgere un periodo di volontariato di due mesi in una delle due sedi accreditate in Romania, al fine di allargare gli orizzonti umani e relazionali, di crescita e di esperienza in un contesto diverso e a stretto contatto con soggetti vittime di discriminazioni e disuguaglianze.

Attività:

  1. Supporto all’organizzazione di laboratori di cittadinanza nelle scuole che promuovono un’informazione corretta dei fenomeni globali, come ad esempio cambiamenti climatici, povertà e disuguaglianze.
  2. Organizzazione e affiancamento dei docenti nei corsi di lingua italiana per stranieri, rivolti prevalentemente a giovani donne a rischio di esclusione sociale, al fine di aiutarle ad avere gli strumenti necessari per relazionarsi e saper gestire situazioni quotidiane complesse.
  3. Organizzazione di laboratori di inclusione con giovani soggetti diversamente abili finalizzati a renderli promotori di buone pratiche sostenibili: laboratori raccolta tappi, attività con carta riciclata, etc. con l’ente partner Crescere Insieme.
  4. Diffusione di conoscenze e pratiche offline e online: selezione materiali informativi/grafici, editing, organizzazione di incontri e diffusione materiali attraverso campagne web/social.
  5. Le attività in Romania prevedono in particolare servizio mensa per poveri e senza-tetto, promozione del riuso, dopo-scuola e laboratori educativi per ragazzi orfani, emarginati, e discriminati, e supporto in altri servizi di assistenza sociale e socio-sanitaria. I volontari parteciperanno inoltre a scambi di esperienze con altri giovani, organizzazioni di società civile ed enti locali europei. L’ente proponente e i co-progettanti si impegnano a fornire vitto e alloggio agli operatori volontari quando essi si troveranno in Romania.

Requisiti:

– Condivisione dei principi che ispirano l’ente e gli enti ospitanti

– Flessibilità oraria

– Disponibilità a spostamenti con mezzi pubblici o degli operatori degli enti ospitanti o propri

– Disponibilità al lavoro di squadra, con spirito di flessibilità e adattamento

– Disponibilità su turni (anche nei giorni festivi) rispettando il limite di 5 giorni di servizio

– Lingua Inglese A2 finalizzata ad una buona permanenza e ad instaurare un dialogo adeguato in Romania

– Redazione di relazioni periodiche da presentare al CIPSI e all’OLP

– Partecipazione a periodi formativi, di verifica e di monitoraggio periodici

Formazione dei volontari:

La formazione generale dei volontari si terrà presso la sede del CIPSI, a Roma.

La formazione specifica si svolgerà, a rotazione, presso le sedi di GMA Onlus (Montagnana), Incontro fra i Popoli (Cittadella), e Cesvitem (Mirano). La durata della formazione specifica è di 90 ore.

Durata: 12 mesi – 25 ore settimanali.

I giovani volontari riceveranno un contributo mensile di 439,50 euro mensili.

Gli aspiranti volontari devono presentare la loro domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda On Line (DOL) raggiungibile all’indirizzo h6ps://domandaonline.serviziocivile.it, e con un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14:00 dell’8 febbraio 2021. Ciascun candidato può presentare domanda per un solo progetto.

Per informazioni sul progetto, sulle modalità di presentazione della domanda o sullo SPID, scrivi a comunicazione@gmagma.org o a scu@cipsi.it, oppure telefona allo 0429/800830.

Dioperatore-sede-gma

SCU: Decreto sui progetti finanziati

Si comunica che l’11 dicembre scorso sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale con Decreto del Capo del Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale n. 881/2020 del giorno 11 dicembre 2020 sono stati individuati i programmi di intervento di servizio civile universale che sono finanziati con le risorse del Fondo nazionale per il servizio civile e con gli stanziamenti del Programma operativo nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani”, che attua la Garanzia Giovani in Italia, definiti dal Documento di programmazione finanziaria per il 2020 e sua successiva nota di variazione.

Per quanto riguarda il CIPSI e gli enti di accoglienza collegati, di seguito i progetti finanziati, che sono 18 progetti su 20 presentati.

Progetti finanziati e posizioni ASSOCIAZIONE CIPSI:

6° posto. Programma Brasile con CESC PROJECT: “Coltivare speranza: inclusione e sostenibilità in Brasile”. Tot. 4 progetti. Punteggio: 83.3.

N. 1 progetto CIPSI, tot. 4 volontari.

– “Agricoltura sostenibile e ‘fame zero’ nella regione dello Jequitinhonha” – Brasile, Ente: CEVI, n. 4 volontari.

16° posto. Programma Madagascar con FVGS: “Uniti per lo sviluppo: educazione, salute e nutrizione in Madagascar”. Tot. 3 progetti. Punteggio: 81.3

N. 2 progetti CIPSI. Tot. 9 volontari.

– “Ananambo, semi di vita: salute e nutrizione a Fianarantsoa in Madagascar”, Ente: Alfeo Corassori – La Vita per Te, n. 5 volontari.

– “Semi per nutrire. Lotta alla malnutrizione materno-infantile a Itasy”, Madagascar, Ente: Change onlus, n. 4 volontari.

17° posto. Programma CIPSI in SENEGAL con Movi: “Promuovere l’inclusione sociale delle fasce più vulnerabili per uno sviluppo sostenibile in Senegal”. Tot. 4 progetti. Punteggio: 81.0

N. 3 progetti CIPSI. Tot. 18 volontari.

– “Disabilità e inclusione: pari opportunità per tutte le donne di Pikine Est”, Enti: Chiama l’Africa e Oghogho Meye, n. 5 volontari.

– “Emergenza Scuola a Pikine Est”, Enti: Chiama l’Africa ed Energia per i Diritti Umani, n. 5 volontari.

– “Osservatorio per la lotta alle malattie della povertà”, Enti: Energia per i Diritti Umani e Diritti al Cuore, n. 8 volontari.

ASSOCIAZIONE CIPSI:

58° posto. Programma CIPSI: “Il cantiere dell’integrazione dei migranti”. Tot. 3 progetti. Punteggio: 89.0

N. 3 progetti CIPSI. Tot. 14 volontari

– “Costruire comunità solidali coi migranti”, Enti: AMU, AFN, Cercasi un Fine, n. 6 volontari.

– “Benvenuti, minori migranti!”, Enti: CIPSI, Altramente, n. 4 volontari

– “Program 4 Integration Migrants (P4IM)”, Ente: Fondazione Soleterre, n. 4 volontari

322° posto. Programma CIPSI con Caritas italiana: “Educare alla cittadinanza globale e alla pace per difendere la Patria”. Tot. 10 progetti. Punteggio: 79.3

N. 9 progetti CIPSI. Tot. 49 volontari.

– “Giovani Costruttori di Pace”, Enti: Agenzia per la Pace, CIPSI, n. 6 volontari

– “La nostra agenda 2030: promuovere comunità solidali e sostenibili”, Enti: Incontro Fra i Popoli, GMA-Gruppo Missioni Africa, CE.SVI.TEM, n. 8 volontari

– “Percorsi di educazione civile alla Pace”, Ente: CEVI, n. 4 volontari

– “Facciamo la differenza senza fare differenze”, Ente: CIAI, n. 4 volontari

– “Peace speech – Parole di Pace”, Enti: Emergency e Associazione CREA, n. 5 volontari

– “Giovani, Pace e Cittadinanza Attiva II”, Ente: COSPE, n. 6 volontari

– “L’ECG per contrastare la povertà educativa e l’emarginazione”, Ente: People Help the People, n. 4 volontari

– “La cittadinanza globale accoglie e include i più vulnerabili”, Ente: Sjamo, n. 6 volontari

– “Se ciascuno di noi facesse il suo pezzettino: così Emergency costruisce la Pace nelle scuole, Ente: Emergency, n. 6 volontari

Dioperatore-sede-gma

SCU: graduatorie provvisore

Si comunica che sul sito del Dipartimento sono state pubblicate, in data odierna, le graduatorie provvisorie per i programmi d’intervento da realizzarsi in Italia, per i programmi d’intervento da realizzarsi all’estero e per i programmi d’intervento PON-IOG “Garanzia Giovani”, presentati in risposta all’Avviso del 23 dicembre 2019 con scadenza 29 maggio 2020 e positivamente valutati.

Per quanto riguarda il CIPSI e gli enti di accoglienza collegati, tutti i Programmi e progetti presentati sono presenti in graduatoria, nessuno è stato escluso o dichiarato inammissibile. A seguire presentiamo le posizioni.

GRADUATORIA ESTERO. Tot. 67 Programmi presentati.

Posizioni ASSOCIAZIONE CIPSI:

6° posto. Programma Brasile con CESC PROJECT: “Coltivare speranza: inclusione e sostenibilità in Brasile”. Tot. 4 progetti. Punteggio: 83.3.

N. 1 progetto CIPSI, tot. 4 volontari.

– “Agricoltura sostenibile e ‘fame zero’ nella regione dello Jequitinhonha” – Brasile, Ente: CEVI, n. 4 volontari.

17° posto. Programma Madagascar con FVGS: “Uniti per lo sviluppo: educazione, salute e nutrizione in Madagascar”. Tot. 3 progetti. Punteggio: 81.3

N. 2 progetti CIPSI. Tot. 9 volontari.

– “Ananambo, semi di vita: salute e nutrizione a Fianarantsoa in Madagascar”, Ente: Alfeo Corassori – La Vita per Te, n. 5 volontari.

– “Semi per nutrire. Lotta alla malnutrizione materno-infantile a Itasy”, Madagascar, Ente: Change onlus, n. 4 volontari.

18° posto. Programma CIPSI in SENEGAL con Movi: “Promuovere l’inclusione sociale delle fasce più vulnerabili per uno sviluppo sostenibile in Senegal”. Tot. 4 progetti. Punteggio: 81.0

N. 3 progetti CIPSI. Tot. 18 volontari.

– “Disabilità e inclusione: pari opportunità per tutte le donne di Pikine Est”, Enti: Chiama l’Africa e Oghogho Meye, n. 5 volontari.

– “Emergenza Scuola a Pikine Est”, Enti: Chiama l’Africa ed Energia per i Diritti Umani, n. 5 volontari.

– “Osservatorio per la lotta alle malattie della povertà”, Enti: Energia per i Diritti Umani e Diritti al Cuore, n. 8 volontari.

35° posto. Programma CIPSI in Asia con Cesc Project: “Educare alla vita e sviluppo della resilienza comunitaria in Asia”. Tot. 2 progetti. Punteggio: 77.5

N. 1 progetto CIPSI. Tot. 4 volontari.

-“Mai Soli – Sostegno all’infanzia vulnerabile in Cambogia”, Ente: CIAI, n. 4 volontari.

45° posto. Programma Tanzania con CESC Project: “Karibuni Tanzania: al fianco di bambini, donne e disabili”. Tot. 3 progetti. Punteggio: 75.0

N. 1 progetto CIPSI. Tot. 6 volontari

-“Pi.Po – Pink Power”, Tanzania, Ente: Tulime onlus, n. 6 volontari.

 

GRADUATORIA ITALIA. Tot. 775 Programmi presentati

ASSOCIAZIONE CIPSI:

58° posto. Programma CIPSI: “Il cantiere dell’integrazione dei migranti”. Tot. 3 progetti. Punteggio: 89.0

N. 3 progetti CIPSI. Tot. 14 volontari

– “Costruire comunità solidali coi migranti”, Enti: AMU, AFN, Cercasi un Fine, n. 6 volontari.

– “Benvenuti, minori migranti!”, Enti: CIPSI, Altramente, n. 4 volontari

– “Program 4 Integration Migrants (P4IM)”, Ente: Fondazione Soleterre, n. 4 volontari

322° posto. Programma CIPSI con Caritas italiana: “Educare alla cittadinanza globale e alla pace per difendere la Patria”. Tot. 10 progetti. Punteggio: 79.3

N. 9 progetti CIPSI. Tot. 49 volontari.

– “Giovani Costruttori di Pace”, Enti: Agenzia per la Pace, CIPSI, n. 6 volontari

– “La nostra agenda 2030: promuovere comunità solidali e sostenibili”, Enti: Incontro Fra i Popoli, GMA-Gruppo Missioni Africa, CE.SVI.TEM, n. 8 volontari

– “Percorsi di educazione civile alla Pace”, Ente: CEVI, n. 4 volontari

– “Facciamo la differenza senza fare differenze”, Ente: CIAI, n. 4 volontari

– “Peace speech – Parole di Pace”, Enti: Emergency e Associazione CREA, n. 5 volontari

– “Giovani, Pace e Cittadinanza Attiva II”, Ente: COSPE, n. 6 volontari

– “L’ECG per contrastare la povertà educativa e l’emarginazione”, Ente: People Help the People, n. 4 volontari

– “La cittadinanza globale accoglie e include i più vulnerabili”, Ente: Sjamo, n. 6 volontari

– “Se ciascuno di noi facesse il suo pezzettino: così Emergency costruisce la Pace nelle scuole, Ente: Emergency, n. 6 volontari

Fonte: https://www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it/dgscn-news/2020/10/gradprovvisorie2020.aspx

Diadmingma

I ragazzi del Servizio Civile si raccontano

Noi siamo Alberto, Arianna, Maryam e Valentina, quattro ragazzi che hanno scelto di svolgere un anno di Servizio Civile in una ONG, in una scuola superiore e in una comunità per minori da una parte, e dall’altra con seminari sul diritto all’Acqua. Stiamo lavorando a due progetti diversi: “Animare territori solidali coi minori” e “Animazione territoriale sull’acqua diritto di tutti e contro gli sprechi”. Nonostante siano diversi, ci troviamo a svolgere delle attività insieme e in questo modo riusciamo a confrontarci. La possibilità di metterci alla prova, sperimentare e conoscere noi stessi è ciò che ci ha spinto a partecipare a questa esperienza. Questo percorso ci permette di capire i nostri limiti, mancanze e punti di forza. Le aspettative di ognuno di noi ci hanno accompagnato e alle volte anche spaventato, ma il fatto di essere insieme e poterci aiutare e ascoltare ci ha aiutato molto. Stiamo vivendo questa esperienza con grande soddisfazione, potendo confrontarci con contesti e persone diverse da quelle della nostra routine. Le difficoltà però non mancano. Molte volte non ci sentiamo all’altezza e i compiti che ci assegnano sembrano più grandi di noi. Inoltre è difficile far coincidere gli orari di servizio con il tempo dedicato allo studio, ad un altro lavoro, o addirittura all’accudimento di una figlia. La stanchezza a volte si fa sentire. Nulla di impossibile, ma inizialmente gestire il tutto ha richiesto il doppio dello sforzo. Il fatto di non essere soli, la possibilità di creare e seguire progetti scelti da noi ci aiuta a superare i momenti di difficoltà e accresce la nostra voglia di metterci in gioco. Tra di noi si è creato un bel legame e ogni giorno, ininterrottamente, avviene uno scambio di esperienze, vissuto e idee. Frequentiamo ambienti di servizio civile in cui cresciamo attraverso prove ed errori, e ci rapportiamo con realtà diverse dalla nostra che ci permettono di acquisire maggiori capacità di ascolto, empatia e di sperimentare metodi alternativi di comunicazione che vanno oltre la lingua. Tra di noi c’è Maryam, una ragazza Nigeriana che grazie a questa opportunità ha la possibilità di migliorare il proprio Italiano e condividere la propria storia, cultura e origini. Tante sono state le emozioni di cui ci siamo fatti carico: gioia, stanchezza, divertimento, senso di inadeguatezza, ispirazione e curiosità per realtà che non conoscevamo. Mancano 4 mesi alla conclusione, e non sappiamo bene descrivere come ci sentiamo: sicuramente felici di aver intrapreso questo percorso insieme e aver creato un legame forte. Siamo quattro persone molto diverse che probabilmente non si sarebbero mai incontrate in altre circostanze. Quest’occasione si è rivelata essere proprio una bella sorpresa!

Diadmingma

Pubblicazione delle graduatorie definitive dei progetti di Servizio Civile Universale

Sul sito del Dipartimento sono state pubblicate in data 15 luglio le tre graduatorie definitive separate relative ai progetti da realizzarsi in Italia, all’estero e ai progetti con misure aggiuntive.

Si precisa che la collocazione nelle graduatorie dei progetti valutati positivamente non comporta l’automatico inserimento degli stessi nei bandi per la selezione dei volontari, in quanto, ai sensi del paragrafo 9.5 delle Disposizioni, allegate al D.M. 11 maggio 2018saranno inseriti nei bandi solo i progetti con i punteggi più elevati, fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.