etiopia

Dioperatore-sede-gma

Regala un capretto alle famiglie dell’Etiopia e dell’Eritrea!

Grazie alle vostre donazioni siamo riusciti a regalare un capretto o una pecora a 150 famiglie!

In particolare, molti nonni hanno deciso di festeggiare un Natale solidale con i propri nipoti facendo loro questo regalo speciale.

Il nostro obiettivo è di migliorare la vita di 190 famiglie! Volete darci una mano? Contiamo sul vostro aiuto! 

Dioperatore-sede-gma

Il nuovo volume di storie dedicato a Marianeve!

Vi ricordiamo che oggi è disponibile in regalo con La Nazione “La Befana spaziale e altri racconti”, il nuovo volume di storie dedicato a Marianeve scritto da Nonna Lella e illustrato da Fabio Leonardi! Correte in edicola!

Per acquistarlo, visitate il sito di Pacini Editore! https://www.pacinieditore.it/
Acquistandolo ci aiuterete a costruire una biblioteca nel villaggio di Mayo Koyo.

Dioperatore-sede-gma

“La Befana spaziale e altri racconti”

E’ in uscita “La Befana spaziale e altri racconti”, il nuovo libro di storie dedicate a Marianeve, scritto da Daniela Marazzini (nonna Lella) e illustrato da Fabio Leonardi per Pacini Editore.

Mercoledì 16 Dicembre sulla piattaforma Meet si terrà la presentazione del volume, e saranno presenti l’autrice, l’illustratore, l’editore, i genitori di Marianeve, i rappresentanti di GMA Onlus e alcune scolaresche.

Sabato 19 Dicembre il volume sarà poi distribuito gratuitamente con la Nazione nelle edicole di tutta la provincia di Pisa.

Il ricavato contribuirà a sostenere la costruzione di una biblioteca nel villaggio di Mayo Koyo.

Dioperatore-sede-gma

Un nuovo blocco scolastico per Abala Abaya

CONTESTO DI RIFERIMENTO

In Etiopia il 56% della popolazione è costituita da minorenni. Solo il 54% dei bambini frequenta la scuola primaria e il 19,2% la scuola secondaria. Solo il 41% della popolazione è alfabetizzata, tra le donne solo il 18%. La mancanza di istruzione ha chiare ripercussioni sullo sviluppo individuale e della collettività in generale. L’istruzione primaria è gratuita, ma attuali infrastrutture scarse e poco salubri, limitano la frequenza a solo un terzo della popolazione in età scolare. Nelle aree rurali i problemi sono legati soprattutto ad aule in pessimo stato, affollate e poco salubri e mancanza di servizi igienici.

Il villaggio di Abala Abaya è quasi desertico. Terreno arido e sabbioso, con un clima umido e caldo. La gente vive di agricoltura, di pesca del vicino lago e piccolo commercio. Come in tutta l’Etiopia, la raccolta dell’acqua e della legna è compito dei bambini.

PERCHÈ NUOVE AULEE AD ABALA ABAYA?

Il villaggio di Abala Abaya ha una vecchia scuola in cica, ovvero fango e paglia, le aule sono buie e poco salubri. Sebbene negli ultimi anni il Governo abbia incentivato e investito molto nell’istruzione, nelle aree rurali permangono molti problemi, in particolare per quanto riguarda il sovraffollamento delle classi: normalmente in ogni classe vi sono tra 80-100 bambini, questo non facilita l’apprendimento. Le aule della scuola sono particolarmente inadeguate, a causa della struttura decadente e insalubre; tanto che alcuni bambini sono costretti a studiare all’aperto ed altri a restare a casa. Nella kebele (municipalità) vi sono circa 1.000 bambini in età scolare ma solo poco più della metà possono frequentare la scuola oggi. L’impossibilità di frequentare la scuola è causa di molti problemi come analfabetismo, aumento del lavoro minorile, matrimoni precoci, aumento del fenomeno dei bambini di strada e spesso traffico di minori.

OBIETTIVI DELLA PROPOSTA

L’obiettivo del progetto è quello di accrescere il livello di istruzione della zona, aumentando il numero di studenti che potranno frequentare la scuola.

BENEFICIARI DEL PROGETTO

I primi beneficiari del progetto saranno circa 350 bambini di
Abala Abaya che potranno frequentare la scuola nelle nuove aule.

RISULTATI ATTESI

• Aumento del tasso di alfabetizzazione dell’area
• Aumento del 15% dell’istruzione femminile
• Riduzione abbandono scolastico del 60%
• Aumento del livello di istruzione nella zona di intervento
• Diminuzione del numero di ragazzi di strada

ATTIVITÀ PREVISTE

Il progetto prevede la costruzione di un blocco scolastico in mattoni, composto da 4 aule che verranno arredate con banchi, cattedre e lavagne realizzati da artigiani della zona, sala insegnanti, uffici scolastici e magazzino, verranno inoltre realizzati 

Le attività di costruzione sono iniziate, ecco le prime fondamenta. Continuiamo insieme a supportare il diritto all’istruzione. 

Dioperatore-sede-gma

La nuova scuola di Mayo Koyo!

Una nuova scuola nel villaggio di Mayo Koyo significa guardare insieme lontano, nella stessa direzione. 

Pochi mesi fa, a Mayo Koyo vedevamo solo questa vecchia scuola: insieme, in questi mesi, abbiamo messo le fondamenta; ora, accanto al vecchio edificio fatiscente sta nascendo il nuovo edificio scolastico. La nuova speranza per il villaggio!

Un ringraziamento speciale a “Il Sorriso di Marianeve” per contribuire ad aggiungere mattoni alla scuola di Mayo Koyo.