L’ Agenda 2030 delle Nazioni Unite per uno sviluppo sostenibile ha stabilito come Obiettivo n. 4 l’istruzione di qualità: si intende garantire a tutti una formazione scolastica di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento permanente.

A novembre 2020 la nuova scuola del villaggio di Offa Gandaba ha aperto le porte a più di 240 nuovi studenti, per un totale di 1400 bambini che frequentano fino all’ottava classe in ambienti luminosi e areati. Ora abbiamo appena finito di realizzare una biblioteca!

PERCHE' UNA BIBLIOTECA?

Una biblioteca è importantissima!

Una biblioteca è una “camera del tesoro” che permette agli studenti l’accesso ai libri di testo. Le famiglie non sono in grado di acquistarli, solitamente pagano una piccola retta scolastica, forniscono ai loro figli un quaderno e una penna, e i ragazzi se la cavano con quel poco che hanno. Una biblioteca, invece, cambia la qualità dell’apprendimento, i bambini non devono più fare affidamento esclusivamente sulla loro memoria, ma possono scoprire e imparare dai libri disponibili in biblioteca, possono studiare in un ambiente adeguato, con altri studenti, dove hanno luce e banchi. Una biblioteca può cambiare le sorti di un bambino, perché garantisce gli strumenti per imparare e crescere. Grazie a ciò, vi sono le basi per diminuire il fenomeno dell’abbandono scolastico, e innalzare la durata dell’istruzione scolastica garantita, permettendo di arrivare a studiare fino alla nona classe. Solitamente l’assenza di una scuola nelle vicinanze del villaggio o l’impossibilità di frequentarla è la prima causa di migrazione in età infantile dalle zone periferiche a quelle urbane in cerca di un reddito e di un lavoretto di fortuna, e, di conseguenza, una delle principali cause dell’inizio della vita di strada in Etiopia (streetismo). Con una biblioteca, e innalzando il grado di istruzione scolastica il rischio si può ridurre, perché il bambino resta più a lungo nel proprio villaggio.

Ora mancano sedie, tavoli e librerie per essere operativa!