Un asilo per Abala Faracho

Dioperatore-sede-gma

Un asilo per Abala Faracho

Contesto di riferimento

L’educazione in età infantile è il presupposto per una crescita sana e completa di una nuova generazione. Tuttavia in Etiopia, dove metà della popolazione ha meno di 15 anni, l’acceso all’infanzia rimane un privilegio, specialmente nelle zone rurali.

Il Sud dell’Etiopia, dove si trova Abala Faracho, è la regione più povera e sovrappopolata del paese, con un ridotto numero di scuole. Solo il 6% dei bambini viene iscritto alla scuola dell’infanzia, aumentando così il divario economico culturale e la disuguaglianza educativa. Organizzazioni non governative (ONG), comunità e organizzazioni religiose spesso si occupano delle scuole dell’infanzia, ma i servizi in età prescolare restano limitati.

In questo villaggio, Abela Faracho, non esistono scuole per bambini dai 4 ai 6 anni, di natura sia governativa sia privata. Si trova solo una classe “zero”, che raggruppa tutti i bimbi senza distinzione di età e metodologia, in un ambiente sporco privo di servizi igienici, giochi e materiale didattico. Inevitabile che qualcuno resti escluso!

In mancanza di una scuola per l’infanzia, i bambini iniziano gli studi a 8-9 anni e fino a tale età restano a casa cercando lavori per aiutare la famiglia, esponendosi a rischi come abusi, sfruttamento e vita di strada.

Obiettivi e beneficiari

Dal 2002 al 2006 GMA ha lavorato nel villaggio con una delle prime cooperative femminili ancora oggi attiva! Nel 2020 ha contribuito alla realizzazione di una scuola primaria in collaborazione con Busajo Campus. Ora intende garantire l’alfabetizzazione e l’istruzione di base nei villaggi in modo da facilitare l’accesso alla scuola primaria: diritto di base dell’infanzia.

Il progetto prevede:

  • La costruzione di una scuola così da dividere gli 800 bambini, in base all’età ed il tipo di insegnamento
  • Supporto con materiale scolastico, aule pulite e servizi igienici (3 per maschi e 3 per femmine)
  • 3 aule
  • 2 uffici
  • Un magazzino

I beneficiari saranno 100 bambini che ogni anno potranno iniziare la scuola dell’infanzia tra i 4 e i 6 anni, avendo così l’opportunità di una prima istruzione di base per un futuro migliore.

I lavori saranno monitorati dal Vicariato Cattolico con la supervisione del parroco fr. Yohannes Gugala.

Costo totale: € 53.500

Info sull'autore

operatore-sede-gma editor