Donnattiva Eritrea

Divolontario

Donnattiva Eritrea

L’Eritrea è uno dei Paesi più poveri al mondo. La popolazione maschile è costretta al servizio militare obbligatorio permanente, le donne devono quindi farsi carico della gestione familiare, diventando unico punto di riferimento non solo nella famiglia ma anche nella comunità. Le donne sono poste ai livelli più bassi delle strutture sociali, economiche e politiche, hanno una formazione bassa o inesistente poiché le bambine sono le prime che vengono lasciate a casa da scuola in caso di difficoltà o qualora vi sia la necessità di aiutare la famiglia. Anche a causa della mancanza di istruzione per loro è più difficile trovare un lavoro o avviare una piccola attività con cui provvedere al sostentamento della famiglia.

BENEFICIARIE DEL PROGETTO

A beneficiare del progetto saranno mamme sole, vedove o divorziate, che non hanno alcun supporto da parte dei famigliari che vivono lontani o non hanno i mezzi per aiutarle. Molto spesso sono donne che non hanno possibilità di trovare un lavoro a causa di una mancata scolarizzazione, e per questo sono le persone più vulnerabili e marginalizzate della società.

ATTIVITA’

Il progetto prevede l’attivazione di corsi di formazione professionale, che comprendono una parte teorica dove apprenderanno i concetti base e le tecniche del corso cui sono iscritte, ed una parte pratica dove impareranno in modo pratico e miglioreranno la tecnica con l’aiuto delle insegnanti. I corsi forniranno loro conoscenze su taglio e cucito, altri lavori di tessitura e cucina. I corsi sono stati individuati in modo da poter garantire un’occupazione alle giovani donne nella propria comunità. Le ragazze al termine del percorso formativo potranno inserirsi in attività già avviate o avviarne una propria, questo permetterà alle donne di emanciparsi, diventando socialmente ed economicamente indipendenti, migliorando così le proprie condizioni di vita e quelle della famiglia.

Il costo per sostenere la formazione di una donna è di 30€ al mese, ovvero 360€ all’anno.

Info sull'autore

volontario editor