Sviluppo Rurale in Etiopia

Diadmingma

Sviluppo Rurale in Etiopia

L’AGRICOLTURA DI SUSSISTENZA IN ETIOPIA

Per quanto riguarda le terre coltivabili, di 73,6 milioni di ettari ne viene sfruttato solo 16,5%. Questo accade perché la produzione è destinata principalmente al fabbisogno nazionale, caratterizzata da un basso livello tecnologico, un’alta dipendenza dalle precipitazioni, da una forte mancanza di manodopera qualificata, di infrastrutture e di impianti di conservazione. Senza possibilità di conservare i raccolti, infatti, i contadini sono costretti a vendere tutta la loro produzione al termine del raccolto, svendendo la merce e non potendone tenere per sé. Sono poi costretti ad acquistare i prodotti quando ne hanno bisogno ad un prezzo molto più alto. Questo meccanismo genera periodi di fame e carestia, soprattutto nelle aree più povere. L’andamento del raccolto è inoltre fortemente condizionato dall’andamento delle precipitazioni e la mancanza di un sistema di raccolta e conservazione dell’acqua piovana non fa altro che indebolire maggiormente la sicurezza economica ed alimentare della popolazione delle zone rurali.

 

SUPPORTIAMO L’AGRICOLTURA NEL VILLAGGIO

Con questo progetto si intende migliorare le condizioni di vita delle comunità rurali attraverso la promozione di attività di sviluppo agricolo, il potenziamento e la diversificazione di attività agricole e la formazione dei lavoratori e contadini della zona.

 

BENEFICIARI

Questa azione coinvolgerà almeno sei cooperative in sei villaggi; saranno coinvolti direttamente 400 contadini e le loro famiglie, per un totale di 4800 persone. In particolare:

  • 100 contadini coinvolti in attività di orticoltura;
  • 10 persone coinvolte nella banca delle sementi;
  • 120 persone coinvolte nella creazione di nuove cooperative;
  • 400 persone verranno formate attraverso i relativi corsi;
  • 100 socie di cooperative coinvolte in attività generatrici di reddito.

 

ATTIVITA’ DI FORMAZIONE

I soci e le socie delle cooperative di GMA verranno formate prevalentemente sotto quattro aspetti:

  • imprenditoria di base, concentrata prevalentemente nella produzione e vendita di patate e cereali, la produzione orticola, il piccolo commercio e la piccola produzione artigianale;
  • supporto alla vendita dei prodotti locali;
  • promozione della microfinanza: si avvieranno iniziative di finanza comunitaria gestite in autonomia dalle cooperative femminili;
  • produzione orticola e alle coltivazioni irrigue, fondamentale per arricchire la dieta familiare, aumentare la sicurezza alimentare e il reddito familiare.

 

ORTICOLTURA

L’orticoltura, un tempo poco frequente per cause geografiche e culturali, negli ultimi anni si sta diffondendo anche nell’altopiano del Wolayta. Sebbene sia legata, così come le altre colture, alle precipitazioni, è fondamentale sia per diversificare e migliorare l’alimentazione degli abitanti della zona, sia perché il guadagno ottenuto dalla loro vendita è piuttosto alto. Dopo aver seguito le attività di formazione, le socie della cooperativa di GMA possono avviare le attività di orticoltura nei terreni vicino alla sala multiuso, con la collaborazione di esperti.

Per favorire l’attività verranno inoltre installate cisterne per raccogliere l’acqua piovana proveniente dalle grondaie della sala.

 

Info sull'autore

admingma administrator