diritti

Diadmingma

Incontri di Cittadinanza Attiva

Guarda le FOTO degli incontri con p. Kizito – Mohamed Ba – don Bizzotto
[print_gllr id=2177 display=short]

citt-attiva

GMA Onlus in collaborazione con la Parrocchia di Montagnana, con il Patrocinio del Comune di Montagnana

organizza

INCONTRI DI CITTADINANZA ATTIVA

Venerdi 26 febbraio 2016
p. Renato Kizito Sesana

Un mondo costretto al confronto: scontro tra culture o opportunità di crescita?

Ore 18.00 S. Messa alla Chiesa di S. Francesco
Alle ore 21,00 per la Cittadinanza, al Villaggio della Gioventù di Montagnana

Originario di Lecco, è missionario comboniano e giornalista. È stato direttore di Nigrizia negli anni ’70, poi fondatore e direttore di New People a Nairobi. In Kenya e in Zambia, dove ha fondato la comunità Kononia, si dedica in particolare ai bambini di strada e ai giovani. È tra i fondatori Fondatore dell’ dell’ONG Amani for Africa. È autore di libri tra cui Io sono un Nuba (Sperling & Kupfer, 2004) e La perla nera (Paoline, 2002; con S. Girola). Il suo blog: http://www.tpi.it/blog/una-vita-in-africa

 

Mercoledi 9 marzo 2016
Spettacolo teatrale di e con Mohamed Ba

Il riscatto

Evento in esclusiva per le scuole superiori di Montagnana
Presso la Chiesa San Benedetto- Montagnana
(2 turni, dalle 9 alle 10,45 – dalle 11 alle 12,45 indicativamente)

Nascere e crescere nel sud del mondo, coltivare l’idea ingenua, intollerabile, indegna di gente moderna, che il mondo è nostra patria comune e che, prima che la morte ci accolga tutti, secondo le credenze e i riti di ognuno, la terra che calpestiamo è di tutti noi. E così è il mare che la avvolge e il cielo che ci disseta capricciosamente. Ritrovarsi in mezzo al nulla assoluto, armati di solo speranza di essere visti http://controrazzismo.jimdo.com/

Sabato 9 aprile 2016
Don Albino Bizzotto

Cittadinanza e Culture di Pace

Sala Veneziana ora 10.00

 Fondatore dei “Beati i costruttori di Pace”, la vita di don Albino Bizzotto è dedicata al sostegno delle idee di tutte le persone che intendono avvicinare anziché emarginare, comporre anziché separare – https://www.facebook.com/beati.bcp

 

Per gli incontri con le classi è richiesta l’iscrizione tramite conferma scritta via mail: gma@gmagma.org
Per info: tel.0429/800830, siamo a disposizione per ogni esigenza di chiarimento.

Qui la LOCANDINA degli INCONTRI di CITTADINANZA ATTIVA

Diadmingma

Marcia delle Donne e degli Uomini scalzi

E’ arrivato il momento di decidere da che parte stare. E’ vero che non ci sono soluzioni semplici e che ogni cosa in questo mondo è sempre più complessa. Ma per affrontare i cambiamenti epocali della storia è necessario avere una posizione, sapere quali sono le priorità per poter prendere delle scelte.

Noi stiamo dalla parte degli uomini scalzi. Di chi ha bisogno di mettere il proprio corpo in pericolo per poter sperare di vivere o di sopravvivere. E’ difficile poterlo capire se non hai mai dovuto viverlo. Ma la migrazione assoluta richiede esattamente questo: spogliarsi completamente della propria identità per poter sperare di trovarne un’altra. Abbandonare tutto, mettere il proprio corpo e quello dei tuoi figli dentro ad una barca, ad un tir, ad un tunnel e sperare che arrivi integro al di là, in un ignoto che ti respinge, ma di cui tu hai bisogno.

Sono questi gli uomini scalzi del 21°secolo e noi stiamo con loro. Le loro ragioni possono essere coperte da decine di infamie, paure, minacce, ma è incivile e disumano non ascoltarle.

La Marcia degli Uomini Scalzi parte da queste ragioni e inizia un lungo cammino di civiltà. E’ l’inizio di un percorso di cambiamento che chiede a tutti gli uomini e le donne del mondo globale di capire che non è in alcun modo accettabile fermare e respingere chi è vittima di ingiustizie militari, religiose o economiche che siano.

Non è pensabile fermare chi scappa dalle ingiustizie, al contrario aiutarli significa lottare contro quelle ingiustizie. Dare asilo a chi scappa dalle guerre, significa ripudiare la guerra e costruire la pace.

Dare rifugio a chi scappa dalle discriminazioni religiose, etniche o di genere, significa lottare per i diritti e le libertà di tutte e tutti.
Dare accoglienza a chi fugge dalla povertà, significa non accettare le sempre crescenti disuguaglianze economiche e promuovere una maggiore redistribuzione di ricchezze.

In concomitanza con venerdì 11 settembre, lanciamo da Venezia la Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi. In centinaia cammineremo scalzi fino al cuore della Mostra Internazionale di Arte Cinematografica. Ma invitiamo tutti ad organizzarne in altre città d’Italia e d’Europa.

Per chiedere con forza i primi tre necessari cambiamenti delle politiche migratorie europee e globali:

1. certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature
2. accoglienza degna e rispettosa per tutti
3. chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti
4. creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino

Perché la storia appartenga alle donne e agli uomini scalzi e al nostro camminare insieme.
L’appuntamento è Venerdì 11 settembre alle 17.00 a Lido S.M.Elisabetta.
Se qualcuno decide di organizzare altre manifestazioni di donne e uomini scalzi lo stesso giorno in altre città ce lo comunichi a: donneuominiscalzi@gmail.com
web site: http://donneuominiscalzi.blogspot.it/

Gma onlus propone la sua marcia di solidarietà nella giornata di sabato 12 settembre a Montagnana (PD).
Scopri qui l’evento su fb: https://www.facebook.com/events/1631974823758336/1631975013758317/

Visita qui gli appuntamenti di Sabato 12 settembre al #meetingGMA2015

Diadmingma

Cooperazione Internazionale: scenari e opportunità della nuova legge

Cooperazione Internazionale: scenari e opportunità della nuova legge
Incontro con il vice ministro agli Affari Esteri Lapo Pistelli

VENERDI’ 23 GENNAIO ore 20.30
Auditorium Museo di Santa Caterina
Piazzetta M.Botter, 1 Treviso

 

Tavola rotonda con interventi di:

Lapo Pistelli – vice ministro degli affari esteri con delega alla Cooperazione allo Sviluppo

Diego Vecchiato – dirigente Direzione Relazioni Internazionali della Regione del Veneto

Guido Barbera – presidente di Solidarietà e Cooperazione CIPSI

Modera: Franco Tagliente – Laboratorio Cooperazione

Locandina dell’incontro – scarica qui

Diadmingma

9 venerdì aspettando 8 marzo

Ciclo di incontri sul tema della #Donna dal titolo PROTAGONISTE DI OGGI: centro o periferia del potere?
Appuntamento per 9 venerdì aspettando l’8 marzo.
Gli incontri si terranno presso il Centro Documentazione Polesano onlus in Via San Rocco n. 32 a Badia Polesine (RO)
Inizio alle ore 21.00 , domenica 8 marzo alle ore 17.00

programma 2015 centro documentazione__Pagina_1